Expoluce | Come illuminare il soggiorno
227
post-template-default,single,single-post,postid-227,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-15.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Come illuminare il soggiorno

Il soggiorno è un ambiente che in molti casi rappresenta la zona living più spaziosa, ricca di accessori e complementi d’arredo di ogni genere è popolata a qualsiasi ora del giorno. L’illuminazione di questo ambiente evolve durante il corso della giornata, dalla timida luce mattutina, passando per quella calda del pomeriggio, fino ad arrivare alla sola illuminazione artificiale serale. Per questo motivo l’illuminazione del soggiorno ha bisogno di elasticità e di vari tipi di punti luce che sappiano coniugare l’estetica con la praticità.

La prima considerazione da fare prima di acquistare una lampada per il soggiorno è quella delle prese elettriche. Può sembrare scontato, ma il rapporto tra la disposizione dei mobili e le prese di corrente gioca un ruolo fondamentale nella progettazione dell’ambiente. In base alla disponibilità delle prese è possibile capire quale tipo di lampada acquistare senza dover ricorrere a fastidiose e ingombranti prolunghe.

Illuminazione nei microambienti del soggiorno

Una volta chiarito l’aspetto delle prese elettriche è opportuno domandarsi quali sono i microambienti del soggiorno che si vogliono illuminare. Angolo lettura, zona televisione, l’angolo cottura o zona pranzo, ciascun ambiente ha bisogno di un’illuminazione specifica e del punto luce adatto.

Soggiorno classico

Partiamo dal soggiorno classico, composto da un ampio spazio in cui sono disposti i mobili: divano, librerie, scaffali e televisore. Una composizione molto comune nelle case degli italiani che richiede un’adeguata illuminazione, in questo caso il tipo di punto luce più indicato è una lampada da soffitto in modo tale da coprire tutto lo spazio in maniera uniforme. A seconda dell’ampiezza dell’ambiente è opportuno valutare un numero di installazioni sufficiente da garantire la luminosità generale della stanza.

Angolo cottura

Nelle case moderne l’angolo cottura è un’estensione del soggiorno, in questo ambiente è fondamentale che le lampade siano ben posizionate in relazione ai piani di lavoro. Favorite quindi le lampade a sospensione, questo punto luce scende sinuoso ed elegante sui piani di lavoro agevolando la preparazione dei pasti. Anche dei faretti ad incasso possono essere molto utili per illuminare in maniera precisa ed efficace la zona lavoro.

Zona tv

Che sia un soggiorno classico o moderno la zona dedicata alla televisione è presente in tutte le case. Essa rappresenta una parte del soggiorno molto importante specie nelle tarde ore serali quando l’illuminazione naturale viene meno e la famiglia si riunisce per guardare la televisione. Le lampade da terra possono essere una buona soluzione per un’illuminazione di tipo diffusa che non reca fastidio durante la visione della tv. In alternativa anche una lampada da tavolo con intensità regolabile o con paralume posizionata sullo scaffale o la libreria può illuminare in maniera calda e poco fastidiosa la zona tv.